La Regione Emilia-Romagna ha emanato un bando a sostegno degli investimenti produttivi che prevede la concessione di contributi a fondo perduto.

Dal prossimo 9 maggio è possibile presentare le domande.

Questo intervento è finalizzato a favorire l’acquisto di attrezzature e macchinari nuovi, impianti, licenze e brevetti attraverso la concessione di contributi a fondo perduto nella misura dal 20 al 35% del progetto d’investimento e utilizza le risorse del POR-FESR 2014/2020.

I progetti devono essere finalizzati a investimenti produttivi espansivi ad alto contenuto tecnologico, idonei a favorire l’innovazione di prodotto o di servizio. Sono ammissibili le spese da 40.000 a 500.000 euro.

Gli investimenti devono essere realizzati dopo la presentazione della domanda ed entro il 2018.

Il contributo viene concesso nella misura del 20%, incrementato del 5% per le imprese giovanili o femminili o che realizzano un incremento occupazionale.

Un ulteriore incremento del 10% è previsto per le imprese localizzate in “aree montane”.

L’importo del contributo non potrà superare il 35% del progetto ammesso con un massimale di 150.000 euro.

Per poter accedere al bando è necessario finanziare la quota del progetto ammesso non coperta dal contributo con un finanziamento della piattaforma Eu.Re.Ca., garantito da un Confidi abilitato e controgarantito da Cassa Depositi e Prestiti e Regione Emilia Romagna.

La durata del finanziamento deve essere compresa tra 36 e 84 mesi.

L’ufficio Credito di Confartigianato è a disposizione delle imprese interessate per maggiori informazioni e per la presentazione delle richieste di finanziamento.

Info: Gianluigi Pellegrini, tel. 0521 219277; gpellegrini@aplaparma.it.

Altre notizie