La Regione Emilia-Romagna parteciperà a Expo Dubai 2020 come sistema regionale integrato, coinvolgendo le istituzioni, il sistema della formazione e della ricerca e le imprese e sta organizzando una missione da 19 al 26 ottobre 2018.
Expo 2020, che ha per tema “Connecting minds, creating the future”, si svolgerà dal 20 ottobre 2020 al 10 aprile 2021.
Le opportunità di business per il nostro paese e in particolare per le imprese della Regione sono notevoli a partire già dalla progettazione e costruzione di sito espositivo dei padiglioni. Per quanto riguarda la costruzione, allestimento e gestione degli spazi, sono 204 i padiglioni 3 i distretti tematici, 3 i souk, oltre 200 fra ristoranti e punti di ristoro. L’expo village vanta 3000 appartamenti e 1500 stanze di hotel.
La Regione offrirà a 10 imprese, fra quelle che saranno ammesse, la possibilità di partecipare alla missione che sarà guidata dal presidente della Regione Emilia-Romagna, gestita dal servizio attrattività e internazionalizzazione, con il supporto della società in-house Ervet Spa e di consulenti incaricati in loco.
Gli obiettivi dell’iniziativa sono lo sviluppo di relazioni istituzionali, culturali, formative, scientifiche e di business volte a rafforzare le opportunità di scambi commerciali bilaterali; la definizione di modalità operative, in vista della partecipazione dell’Emilia-Romagna al Padiglione Italia di Expo Dubai e, infine, la promozione del sistema produttivo regionale e delle imprese con un approccio cluster-based e in un’ottica di attrazione degli investimenti.
Le manifestazioni d’interesse per partecipare all’iniziativa possono essere inviate fino al 10 agosto. Possono presentare domanda esclusivamente le imprese con sede o unità locale in Emilia-Romagna, di qualsiasi settore e senza limitazioni di dimensione in termini di occupati o fatturato. Sono ammessi anche i consorzi fra imprese purché almeno il 75% delle imprese consorziate abbiano sede in Emilia-Romagna. Le candidature potranno essere presentate a partire dalle 12 del giorno successivo alla pubblicazione sul Burert fino alle 16 del 10 agosto 2018.
La manifestazione di interesse va presentata al link:http://imprese.regione.emilia-romagna.it/Finanziamenti/internazionalizzazione/manifestazione-di-interesse-per-partecipazione-istituzionale-e-imprenditoriale-della-regione-emilia-romagna-negli-emirati-arabi

Ecco alcuni numeri su Dubai 2020
25 mln di visitatori attesi, 6 miliardi d’investimento complessivo e un giro d’affari stimato 100 mld di dollari, 168 paesi confermati.
Dubai è settima al mondo per reddito procapite, quinta per apertura commerciale, 88% dei residenti è straniero (su 10 mln), è ai primi posti per doing business (1° per fiscalità), primo posto per produttività dei container, secondo al mondo per valore del fondo sovrano, terzo per export idrocarburi, settimo per riserve.
Sono previsti 131 mila visitatori giornalieri, 173 mila nei week end.
Per fare business è possibile iscriversi al portale e-procurement ( http://https://esource.expo2020dubai.ae/ ) ci sono già 21.500 aziende registrate, soprattutto pmi e tra queste 870 sono italiane.
Gli Emirati Arabi, assieme alla Russia e alla Cina (seguono a distanza Arabia Saudita, Messico e Malesia) sono i paesi che hanno una più alta propensione ad importare beni belli e ben fatti cioè alimentare moda e arredo con un prezzo delle esportazioni più alto almeno del 20% rispetto ai concorrenti.
Tre i temi sviluppati a Expo Dubai 2020: 1) creare opportunità in partnership nell’ambito dell’educazione, impiego, nuove industrie, governo dei capitali finanziari; 2) creare soluzioni sostenibili (green economy, risorse, città e habitat sostenibili, cambi climatici, biodiversità 3) mobilità, trasporti, logistica, mobilità personale inclusa quella per i disabili, connettività digitale.

Categories: Ultime notizie

Altre notizie