16 Dicembre 2022

Oggi 16 dicembre scade la seconda rata dell’Imu, a saldo e conguaglio, per il 2022.

Ricordiamo che costituisce presupposto impositivo il possesso, da parte del contribuente (in quanto proprietario o titolare di diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie), oltre che di fabbricati e aree fabbricabili anche di terreni agricoli.

Il prossimo 27 dicembre scade il termine di versamento dell’acconto Iva 2022, al quale sono tenuti, in linea generale, tutti i soggetti passivi a prescindere dalla periodicità (mensile o trimestrale) con la quale liquidano l’imposta.

Il prossimo 31 dicembre scade il termine per la presentazione della dichiarazione Imu relativamente al periodo 2021.

Categories: Fiscale

Altre notizie