• Home
  • -
  • Benessere
  • -
  • Acconciatori sugli indici sintetici di affidabilità fiscale: “Accolte le nostre proposte”

Una delegazione di Confartigianato Acconciatori guidata dalla presidente Tiziana Chiorboli e dal vicepresidente Michele Ziveri (vicepresidente di Confartigianato Imprese Parma) ha partecipato lo scorso 11 novembre nella sede di SOSE (Soluzioni per il sistema economico) alla riunione relativa  all’esame e valutazione dei risultati dell’indice sintetico di affidabilità fiscale BG34U.
Piuttosto soddisfatta la categoria che ha rilevato come diverse osservazioni e proposte di modifica siano state positivamente recepite, quali l’inserimento delle variabili relative ad apprendisti, pensionati e collaboratori nella stima dei ricavi.
Particolare apprezzamento è stato inoltre espresso nei confronti dell’ingresso del cosiddetto “affitto di poltrona”, con l’inserimento della variabile “Costi sostenuti per l’utilizzo di postazioni di lavoro messe a disposizione da terzi”, come più volte sollecitato.
Confartigianato Acconciatori non ha mancato infine di ribadire la gravità del fenomeno della concorrenza sleale, anche alla luce dalla recente offerta di servizi per mezzo di piattaforme on line, che va ad aggiungersi al panorama di servizi low cost che danneggiano pesantemente le imprese regolari del settore.

Altre notizie