• Home
  • -
  • Anap - Ancos
  • -
  • Al via i lavori del “Bosco del tempo”. Anap e Ancos hanno contribuito al progetto

Partono questa settimana i lavori per la realizzazione del “Bosco del tempo”, il frutteto di alberi antichi voluto dall’Associazione Comuni Virtuosi in collaborazione con il Comune di Colorno nell’ambito delle iniziative legate al Festival della Lentezza.

Nato con una raccolta fondi sulla piattaforma on line Produzioni dal Basso, il progetto selezionato da Banca Popolare Etica ha raccolto 20.000 euro da donazioni giunte da tutta Italia che hanno portato all’adozione di alberi da parte di singoli cittadini, comuni, enti e aziende di ogni tipo. Al progetto hanno contributo con una sponsorizzazione diversi soggetti del territorio e tra questi anche Anap e Ancos Confartigianato.

Il progetto è stato curato dall’architetto Paola Cavallini di A+C Architettura e città studio Associato_architettura e paesaggio e dall’agronomo Roberto Reggiani dell’Azienda Agraria Sperimentale Stuard.

Il “Bosco del tempo” sarà realizzato con la messa a dimora di alberi da frutto antichi e di essenze arboree appartenenti al bosco planiziale. Nello specifico le essenze boschive verranno utilizzate per rafforzare i bordi dell’area individuata con la funzione di transizione fra le piantumazioni presenti lungo le strade urbane ed il cuore del nuovo impianto costituito dal frutteto. Tra gli alberi appartenenti al bosco planiziale è previsto l’utilizzo di: querce, frassini, olmo, carpino, acero campestre, nocciolo etc. etc.; procedendo verso il frutteto verranno preferiti invece noci e gelsi elementi caratterizzanti il nostro paesaggio agrario.

Il frutteto sarà suddiviso in zone per un totale di circa 75 piante da frutto, su un sesto disposte a quinconce di 5×5 metri, composto da: meli e peri, susini, ciliegi, melograno, cotogno evitando peschi e albicocchi più sensibili ad attacchi parassitari e che richiedono maggiori cure.

Nella zona centrale del frutteto verrà messo a dimora un esemplare di ciliegio bianco di Maria Luigia. Nella realizzazione del bosco del tempo si partirà con piante disetanee tra di loro in maniera da ricreare una situazione di naturalità e di varietà di ambienti. Saranno poi inserite 3 pergole per la vite.

Il Comune ha affidato la gestione dell’area verde di Via Milano all’Associazione Comuni Virtuosi per i prossimi 10 anni e concesso un contributo per supportare le spese realizzative dell’intervento. I lavori, che si divideranno in due distinte fasi. Nella prima verrà preparato e livellato il terreno, realizzate tre pergole, la staccionata e il cancello sul lato strada e piantati gli alberi intorno al perimetro dell’area (entro fine anno). Nella seconda verranno messe a dimora le piante da frutto (entro marzo 2019).

Tra febbraio e marzo 2019 è previsto un doppio appuntamento pubblico: la piantumazione di comunità, con i donatori del Bosco del tempo e le scolaresche, e la cerimonia di inaugurazione del frutteto.

 

Altre notizie