• Home
  • -
  • Alimentazione
  • -
  • 400 mila euro per le piccole imprese del territorio: le domande dal 5 luglio
17 Giugno 2022

Sono in arrivo contributi a fondo perduto alle micro e piccole imprese di Parma e provincia per interventi di qualificazione, valorizzazione e innovazione nei settori della somministrazione di alimenti e bevande, dell’artigianato artistico e tradizionale e di alcuni comparti del commercio al dettaglio e dell’artigianato di servizio alla persona.

Obiettivo dell’ente di via Verdi è potenziare l’attrattività commerciale e turistica del territorio qualificando l’offerta e favorendo l’innovazione delle imprese target. Il bando infatti finanzierà interventi per l’innalzamento del livello di accoglienza, visibilità e  attrattività dell’azienda e le imprese dovranno agire sul miglioramento qualitativo delle strutture e dei servizi, anche con introduzione di innovazioni di processo e di prodotto; sulla riqualificazione estetica e funzionale del locale, punto vendita, laboratorio; sulla qualificazione digitale dell’impresa e sulla valorizzazione delle lavorazioni artistiche e tradizionali.

Le imprese potranno ottenere fino a 7 mila euro, pari al 40% delle spese ammissibili e sostenute, a fronte di un importo complessivo di spese preventivate o rendicontate di almeno 5 mila euro.

Ecco nel dettaglio gli interventi ammessi a contributo: ammodernamento, ampliamento, ristrutturazione dei locali/punti vendita/laboratori, comprese le insegne; acquisto di attrezzature e arredi funzionali alla riqualificazione dell’attività d’impresa, sia nuovi che usati; creazione e allestimento di spazi dedicati a valorizzare i prodotti, i servizi e le lavorazioni artistico-tradizionali, anche attraverso la realizzazione e la proiezione di filmati e altre produzioni multimediali; interventi atti a valorizzare e promuovere le tradizioni produttive artigianali e locali in genere;- innovazione tecnologica per ampliare il mercato di riferimento, anche attraverso l’e-commerce, l’introduzione di strumenti web marketing, la creazione e/o l’implementazione di siti internet;  interventi per lo sviluppo di servizi di front-end e di customer experience; realizzazione di progetti di comunicazione e promozione; sviluppo dell’immagine e della comunicazione aziendale anche attraverso la creazione o l’adesione a marchi, la partecipazione a fiere/mercati o allestimento di mostre; installazione di sistemi antifurto, antirapina per la sicurezza dei locali.

La domanda deve essere trasmessa in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello on-line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov, dalle 9 del 5 luglio alle 21 del 5 agosto 2022. La procedura di selezione dei progetti proposti sarà valutativa a graduatoria secondo il punteggio assegnato. Chi riceverà il contributo avrà poi tempo fino al 30 aprile 2023 per rendicontare i progetti realizzati e le spese sostenute.

Chi può presentare domanda?  Le micro e piccole imprese con sede legale o unità locale nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Parma, attive e in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese che, al momento dell’invio della domanda di contributo, rientrano tra le seguenti categorie:

– esercitano un’attività commerciale al dettaglio che ricade nei seguenti codici ATECO : 47.71 (commercio al dettaglio di articoli di abbigliamento in esercizi specializzati) e relative sotto classificazioni; ● 47.72 (commercio al dettaglio di calzature e articoli in pelle) e relative sotto classificazioni; ● 47.75 (commercio al dettaglio di cosmetici, di articoli di profumeria e di erboristeria in esercizi specializzati)) e relative sotto classificazioni; ● 47.78.3 (commercio al dettaglio di oggetti d’arte, di culto e di decorazione, chincaglieria e bigiotteria) e relative sotto classificazioni;

– esercitano un’attività di somministrazione di alimenti e/o bevande che ricade in uno dei seguenti codici ATECO: 56.10.1 “Ristorazione con somministrazione; ristorazione connessa alle aziende agricole e ittiche” e relative sotto classificazioni; ● 56.10.2 “Ristorazione senza somministrazione con preparazione di cibi da asporto”; ● 56.10.3  “Gelaterie e pasticcerie”; ● 56.3  “Bar e altri esercizi simili senza cucina”;

– esercitano attività d’impresa artigiana di servizio alla persona, che ricade  nel seguente codice ATECO: 96.02 “Servizi dei parrucchieri e di altri trattamenti estetici” e relative sotto classificazioni;

– possiedono, al momento della presentazione della domanda, la qualifica di “impresa artigiana svolgente lavorazioni artistiche e tradizionali” così come definita dal “Regolamento concernente l’individuazione dei settori delle lavorazioni artistiche e tradizionali, nonché dell’abbigliamento su misura” (Decreto del Presidente della Repubblica n. 288/2001) e ai sensi dell’art. 7 comma 3 lettera c) della Legge Regionale n. 1 del 9 febbraio 2010.

 Per maggiori informazioni: Camera di commercio di Parma, Servizio Affari economici – email: contributi@pr.camcom.it,  tel. 0521 210242. 210246.

Il bando è scaricabile dal sito camerale al link https://www.pr.camcom.it/news-eventi/Bpk

Altre notizie