• Home
  • -
  • Fiscale
  • -
  • Rottamazione, Confartigianato ha chiesto la proroga
21 Aprile 2023

Confartigianato coglie con favore le misure, contenute nel decreto “bollette”, finalizzate a riconoscere un maggiore arco temporale per l’accesso ad alcune forme di definizione agevolata (si veda in merito l’articolo “Pace fiscale” contenuto nella Newsletter fiscale n° 11 del 13 aprile scorso), poiché consentono di fornire ai contribuenti/debitori un più ampio periodo di tempo per l’espletamento dei necessari adempimenti ma è intervenuta, in sede di conversione in legge del decreto “bollette” (d.l. 34/2023), chiedendo di riconoscere un maggior termine per la presentazione delle domande di rottamazione, in scadenza il prossimo 30 aprile.

In particolare, con l’emendamento presentato, Confartigianato chiede un differimento della data di presentazione, alla Agenzia della Riscossione, della richiesta di rottamazione, che verrebbe quindi spostata al 30 giugno 2023. Dovranno, conseguentemente, essere prorogati tutti i termini strettamente collegati alla predetta data di presentazione dell’istanza, tra cui quello entro il quale l’agente della riscossione comunica ai debitori che hanno presentato la citata dichiarazione l’ammontare complessivo di quanto dovuto per la definizione, che sarà stabilito al 30 settembre 2023 (in luogo del 30 giugno 2023); nonché il termine di versamento in unica soluzione e della prima rata in caso di scelta per la modalità di pagamento rateizzata, fissando la nuova scadenza al 31 ottobre 2023 (in luogo del 31 luglio).

Potrebbero, invece, rimanere invariati i termini di versamento della seconda rata, già ad oggi fissata al 30 novembre 2023, e delle successive scadenze fissate al 28 febbraio, 31 maggio, 31 luglio e 30 novembre di ciascun anno a decorrere dal 2024 fino a esaurimento del piano di rateizzazione scelto.

Dal momento che non è certo che venga posticipata il termine del 30 aprile per presentare all’Agenzia della Riscossione la richiesta di pagare le imposte dovute senza interessi, sanzioni e oneri di riscossione chiediamo agli associati di fissare l’appuntamento e consegnare la documentazione entro il prossimo 26 aprile alle 13, in modo da consentirci di svolgere correttamente il servizio.

Info: Annamaria Furlotti tel. 0521-219224; Sara Bini tel. 0521-219274.

Categories: Fiscale, Ultime notizie

Altre notizie